“Contro i gourmet” recensione del libro di Montalban

  • Home
  • News
  • “Contro i gourmet” recensione del libro di Montalban

Uno dei libri che più di altri hanno ispirato il mio lavoro. Spesso bisogna conoscere i limiti della propria professione prima ancora di amarne tutti gli aspetti positivi. Tra antichi libri di ricette, di ospitalità, manuali di prodotti tipici e l’immancabile “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” del buon Pellegrino Artusi questo volume di Manuel Vázquez Montalbán  ha indicato la strada maestra verso un nuovo modo di vivere la gastronomia. Tutto il mio lavoro e la mia passione per esso e frutto di letture, ricerche, sperimentazioni e fallimenti. Perché, si sa, servono anche questi ultimi!

 

Recenzione:

“Contro i gourmet” è un saggio che si legge come una racconto. Ogni capitolo –possiamo dire stringato vista la vastità degli argomenti affrontati- è accattivante e scorrevole, mai prolisso né noioso o pedante. E’ fatto di quello stile inconfondibile di Montalbán, capace di conquistare l’attenzione dei lettori anche se avesse scritto un saggio sull’acqua calda. Ma non è questo il caso: il cibo è argomento che tocca ogni lettore che, di certo, o mangia o si nutre. Che potrà inorridire davanti alla descrizione di alcune preparazioni che sanno di marcio o alle spiegazioni più trucide e dettagliate degli “assassinii e delle torture” che in una cucina raffinata – ma anche non- sono all’ordine del giorno; oppure potrà condividere, coinvolgendo anche le papille gustative, la libidine per la gastronomia nel senso più vasto del termine, che per l’autore è una sorta di credo personale, quasi una religione.

 

 

foto 5

Contro i gourmet (Contras los gourmets)

Manuel Vázquez Montalbán

SaggioSpagna 1985

Prezzo di copertina € 15 (243 pp)

Traduzione: Hado Lyria - Editore: Frassinelli , 2005

ISBN 88-7684-881-9

mvm5

Tags: